CulturaTutte le categorie

Vastogirardi e il “ Volo dell’Angelo”

Vastogirardi a Gennaio

Vastogirardi e il "Volo dell'Angelo"

Lo so, leggendo il nome VASTOGIRARDI starai pensando ad un territorio vastissimo e sconfinato, vero?

Beh direi che c’hai preso! Ma hai una minima idea di dove si trovi Vastogirardi e di cosa sia il “Volo dell’Angelo“? No, giusto? Ecco allora prenditi qualche minuto di pausa dal lavoro, siediti e leggi qui sotto.

Fidati di me.

Vastrogirardi

Dove si trova Vastogirardi?

Vastogirardi è un antico paese dell’Alto Molise in provincia di Isernia, al confine con l’Abruzzo, noto per il suo borgo medievale, la natura incontaminata ed un insieme di usi e costumi molto affascinanti.

Come probabilmente non saprete, Vastogirardi si trova sull’Appennino molisano, e tra le città confinanti più note troviamo Capracotta a nord e ad est il famosissimo comune di Agnone, celebre per il suo caciocavallo.

Perchè Vastogirardi?

Ok. Una volta identificata l’area geografica di cui stiamo parlando, torniamo all’argomento nome.       

Ti ho già anticipato che il nome Vastogirardi c’entra con la sua vastità territoriale, infatti si rifà alla invidiabile posizione geografica del paese, che permette di poter godere di un vastissimo paesaggio; ma perché Girardi? Le prime notizie storiche sull’origine del nome risalgono al XIII secolo, grazie ad alcune denominazioni che identificavano quel luogo come “Castrum Girardi” e “Castel Girardo”, ovvero Castello di Girardi, che era un noto capitano crociato.

Una vastità per pochi

Benissimo, quindi un territorio vastissimo sarà sicuramente ricco di attività e abitato da migliaia di persone, giusto?

No, sbagliato. Sbagliatissimo. Siamo di fronte ad una vastità ( poco più 60 km² ) per pochi.

Vastogirardi conta attualmente a malapena 800 abitanti, non una stranezza per la provincia di Isernia e più in generale per il Molise, che conta diverse cittadine con meno di 100 abitanti.

Dai primi del 900 ad oggi, Vastogirardi è passato da 2800 abitanti agli attuali 800, in seguito ad un fenomeno migratorio verso l’America Latina e gli USA.

Il motivo? Stiamo parlando di un paese formato da casali sparsi abitati da pastori che sono da sempre abituati a muoversi lungo i tratturi e a stare per mesi lontani da casa. Questi pastori, in seguito alla crisi della transumanza e all’elevato fiscalismo sabaudo dovettero necessariamente abbandonare le loro terre per cercare la cosiddetta fortuna altrove, creando delle vere e proprie comunità di oriundi nell’Ontario ed a Denver.

Nel secondo dopoguerra l’emigrazione si è diretta in Europa, specie Germania e Svizzera.

Vastogirardi è natura

Perchè dovrei visitare Vastogirardi?

Da molti definito un gioiellino, Vastogirardi si estende in prossimità di una collina sopra la quale vi sono il castello e il complesso ecclesiale di San Nicola di Bari. Dentro le mura c’è il borgo, che è ancora oggi conservato egregiamente nell’originaria funzione di difesa, risalente all’anno Mille, una piazza centrale, precedentemente corte rurale, dove si sporge la chiesa quattrocentesca di San Nicola e alcune case in pietra.

Stiamo parlando di una vera e propria cittadella, nella quale avevano sede le funzioni di governo, sia civile, sia religioso rappresentando così il centro dell’agglomerato urbano.

Cosa mi consigli di andare a vedere a Vastogirardi?

Guarda, in tutta onestà, il paese è molto ricco di chiese, quindi in primis partirei proprio da quelle. Ti consiglio innanzitutto la Chiesa di San Nicola , che risale al XV secolo ma completamente restaurata nel 1702, come del resto attestato dall’iscrizione murata nel portale d’ingresso, e la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, che fu edificata sulle fondamenta di una preesistente cappella. Poco fuori dal centro, in contrada San’Angelo, puoi recarti a visitare i resti di un Tempio italico, edificato nel II secolo a. C. Si ipotizza che la divinità alla quale fu dedicato il tempio fosse il dio Ercole. Per maggiori info premere qui. Infine, ti consiglio caldamente di visitare la Riserva Mab di Montedimezzo

Il Volo dell'Angelo

Manifestazione : il Volo dell'Angelo

Parliamo della Sacra rappresentazione a Vastogirardi de “Il Volo dell’Angelo”, che va avanti dal 1911. In questa manifestazione, sicuramente la più suggestiva del comune di Vastogirardi, le protagoniste sono le bambine, generalmente di età compresa tra i quattro e i sei anni, chiamate “Le fanciulle con le ali”. Ogni anno, una bambina, vestita in costume di scena con una tunica monocromatica e decorata con delle ali, ripercorre, sorretta da un solido cavo di acciaio, il percorso di circa 40 metri dal balcone di casa sua fino alla statua della Madonna, esposta davanti alla facciata della Chiesa di San Nicola.

Condividi l'articolo

Cosa ne pensi dell'articolo?
Dicci la tua!